Programma VPN per simulare di essere in un’altra nazione

Per capire meglio il funzionamento di questa categoria di programmi facciamo una semplice e breve introduzione.
L’acronimo VPN significa Virtual Private Network, cioè una rete privata collegata attraverso una rete pubblica internet.

Un esempio di rete privata è una rete aziendale (LAN) che collega tutti i computer della stessa azienda, con la VPN puoi collegare in modo privato molti computer che possono essere fisicamente localizzati in qualsiasi parte del mondo.

 


In altre parole, la VPN permette a questi computer di comunicare tra loro in modo privato per mezzo di un protocollo criptato che utilizza la rete pubblica.

La VPN è utilizzata dalle aziende per comunicare tra sedi diverse.
I privati invece posso utilizzare la VPN per navigare in modo non solo sicuro, ma anche anonimo e simulare una localizzazione geografica fasulla.

In parole semplici un privato con una VPN potrebbe essere in un appartamento di Londra e far credere di essere in un ufficio di New York.
Da Londra a New York la comunicazione viaggerebbe su rete privata, a New York entra nella rete pubblica e si presenta con l’identificativo IP di quel server.

Esistono VPN gratuite e VPN a pagamento

 


Le VPN gratuite possono essere utilizzate da privati per scopi o esperienze occasionali, generalmente hanno delle velocità di trasmissione limitate e una quantità traffico non elevata (circa 500 MB al mese).
Sono utili per aggirare i vincoli dei blocchi geografici, ma non sempre per mantenere l’anonimato in rete, perché spesso vivono attraverso la profilazione degli utenti.

Molte trasmissioni televisive (per esempio Netflix) hanno però implementato un sistema di blocco per tutti gli utenti che utilizzano la VPN. Cioè, per motivi di licenze di distribuzione, non vogliono che l’utente dichiari di essere in una nazione diversa da quella effettiva.

Le VPN a pagamento sono utili per le aziende. Per i privati bisogna valutare la ragione per cui si vuole utilizzare questo servizio.
Il costo di una VPN a pagamento è generalmente di qualche euro al mese.
Se sei all’estero e vuoi vedere dei programmi televisivi che sono trasmessi via internet solo all’interno dei confini nazionali, a volte riesci a risolvere il tuo problema.
Se pensi di utilizzare la VPN solo per risparmiare l’abbonamento a qualche servizio che è già disponibile nella tua nazione, forse non è conveniente.

A questo link puoi trovare un elenco aggiornato di VPN gratuite e a pagamento.
https://www.chimerarevo.com/guide/internet/migliori-vpn-navigare-anonimi-181680/

Booking.com