Buona notizia. I motori di ricerca bloccano i siti infettati da virus.

I siti che visitiamo possono ospitare virus e altri codici malevoli, in modo volontario o inconsapevole, ma Google e altri motori di ricerca visitano i siti con i loro robot molto spesso e sono in grado di selezionare i siti infettati.

 


Quando Google trova un sito infetto, o che è sospettato di operare in modo illecito con il proprio sito a danno degli utenti visitatori, il proprietario viene informato, il sito viene escluso dagli indici di ricerca e viene segnalato anche su una lista nera.

Non solo, anche i principali browser Firefox, Chrome, Safari, Explorer, Edge, Opera, ecc. hanno un controllo per selezionare i siti registrati in speciali liste nere.
Se un sito è classificato in una lista nera, quando tenti di aprirlo sei avvisato con una finestra per chiederti se vuoi proseguire a tuo rischio e pericolo, oppure se preferisci rinunciare.

Per quale motivo fanno questo lavoro gratuitamente? In realtà lo fanno per un loro vantaggio economico, se la rete funziona correttamente ci sono piu utenti che navigano e che si fidano.

Booking.com