Approfondimento: Virus, Worm, Trojan Horse, Spyware, Adware, Phishing

Di seguito puoi leggere il riassunto di alcune definizioni raccolte in rete.

 


Malware classificati in base alla forma di diffusione del programmi pirata.

  • Virus: programma malevolo diffuso e replicato per mezzo di un altro programma, come i virus biologici che si riproducono utilizzando le cellule.
  • Worm: (verme) programma malevolo che può riprodursi senza bisogno di un altro programma.
  • Trojan: (cavallo di Troia) programma che fa credere all'utente di essere utile, fingendo di essere una cosa diversa. Quando è attivo, spia l’utente.
    Una curiosità ortografica: si scrive “trojan”, anche se il nome deriva dal cavallo dell’antica città di Troy.
    Troyan esiste come parola, ma è una città della Bulgaria.
  • Toolkit/Rootkit: con lo stesso termine si indicano sia programmi utili malevoli.
    Quando sono programmi malevoli, sono librerie che sostituiscono o affiancano quelle di sistema per procurare danni.
    In genere questo malware installa un backdoor per entrare nel sistema e prelevare dati o addirittura prendere il controllo.
  • Macrovirus: macro di programmi particolari come ad esempio word, excel, ecc. o le pagine web che possono contenere javascript.

 


Malware classificati in base allo scopo di utilizzo del programma pirata.

  • spyware: programma spia,
  • adware: virus per mostrare pubblicità indesiderate con popup, ecc.,
  • keylogger: registrazione di attività utente, soprattutto per rubare password digitate e numeri di carta di credito,
  • ransomware: per criptare e/o bloccare parti del sistema e poi chiedere un riscatto all'utente,
  • virus miner: sfruttano le risorse di sistema per operazioni di criptovalute, provocano un forte calo di prestazioni del sistema infettato.

Phishing

Sistema subdolo di truffa per carpire informazioni da utenti inesperti.
Usato spesso per accedere a informazioni bancarie relative ai tuoi conti correnti.

Se ricevi una email con la richiesta urgente di collegarti a un indirizzo per correggere un problema del tuo conto bancario o per confermare i tuoi dati personali, non farlo. Sicuramente è un Phishing.

I Phishing sono sempre molto ben progettati, la pagina che si apre è identica a quella della tua banca, a quella di un ente istituzionale o perfino a quello della polizia.
Unico elemento di riconoscimento è l’indirizzo URL del sito internet collegato, non è quello ufficiale dell’Ente che è stato clonato, ma leggermente diverso.

 

Booking.com